fbpx

Sono nove milioni gli italiani hanno acquistato cibo online, con un +43% rispetto all’anno precedente e una spesa complessiva di circa 1,6 miliardi di euro.

A trainare il comparto è la diffusione sempre più capillare dei servizi di consegna di pasti a domicilio, che rappresentano il 73% del giro d’affari del settore, tanto che oggi il 93% dei centri italiani con più di 50mila abitanti è coperto.

Sono alcuni dei dati principali che mergono dall’ultima ricerca realizzata da Netcomm.

Lo studio evidenzia come proprio nell’alimentare si registrino le frequenze di acquisto più alte rispetto all’intero comparto dell’e-commerce.

Un italiano su tre ha così acquistato online cibi o bevande, basandosi soprattutto sui feedback acquisiti tramite le recensioni.

Allargando la visuale al contesto internazionale, il settore dell’e-commerce alimentare vale complessivamente 58 miliardi di euro per un miliardo e mezzo di consumatori, con la quota europea che si attesta a 14,9 miliardi di euro generati da 167 milioni di e-shopper.

Nello specifico dell’Italia, l’e-commerce nel settore food cresce a un ritmo più sostenuto da quello registrato in generale dal commercio elettronico.

I margini di crescita per il settore in Italia rimangono in ogni caso ancora ampi: il Food online infatti vale complessivamente 31,6 miliardi di euro.

Ecommerce

Redazione

Author Redazione

More posts by Redazione

Leave a Reply